04/10/08 sabato - Oh, come sono buoni i croissant!

ogni tanto ai miei amici umani vengono delle idee fantastiche come quella di questa mattina. Paolo ha cotto nel forno della roba strana bianchiccia arrotolata che non sapeva di niente di buono, ma dopo qualche minuto si è sparso nell’aria un profumino delizioso che mi ha fatto venire l’acquolina in bocca.

I miei amici hanno fatto colazione senza darmi niente, a parte un po’ di schiuma di latte, probabilmente perché non gli era venuto in mente che volessi assaggiare un croissant salato. Fatto sta che dopo colazione, Paolo e Cristina hanno tardato a sgomberare le tovagliette e, grazie ai croissant che sono sbricioloni e ad Alice che lascia sempre qualcosa, io sono salito sulla tavola e mi sono pappato golosamente tutti i pezzetti rimasti.

Paolo è entrato in cucina e mi ha sorpreso e, anziché sgridarmi, è scappato via di corsa ed è tornato per farmi una foto.

Diciamo che mi è andata bene!

 

05/10/08 sabato - Il furto del croissant


questa mattina ne ho combinata una proprio bella. Hai presente i croissant di ieri? Beh, ce n’era rimasto solo uno e Paolo lo ha riscaldato in forno. Il croissant era destinato a Marco o ad Alice e, nel caso lo volessero entrambi, poteva essere diviso a metà. Paolo però ha commesso un errore. Dopo averlo tolto dal forno lo ha appoggiato sulla tavola e, per andare a svegliare i ragazzi, l’ha lasciato incustodito.

Io proprio non ce la facevo a resistere a quel profumino ed il ricordo del suo gusto era troppo fresco, e così sono saltato sulla sedia e poi sul tavolo e me lo sono preso.

Questa volta sono stato colto in fragrante da Cristina. Che reazione ha avuto? Mi ha sgridato? Macché, è scappata via ed è tornata con la macchina fotografica.

E’ proprio vero il detto “Dio li fa, poi li accoppia” e anche quell’altro “Fra i due litiganti (Marco e Alice) il terzo gode (io)”.

N.B: purtroppo non me lo sono mangiato tutto, solo un pezzetto perché me lo hanno tolto subito dopo la foto. Sigh! :-)



17/10/08 venerdì- Gli opposti

Vero/finto
nero/rosso
vicino/lontano
grande/piccolo
caldo/freddo
tridimensionale/bidimensionale
miagolante/zitto



Siamo gatti... siamo noi.
Siamo gatti... attenti a voi...

(canzone di Samuele Bersani dalla colonna sonora del cartone    "La Gabbianella e il Gatto")

Ti sembra giusto che Cristina continui a "sp
araflesciarmi" così... sembro più bianco che nero! Prima o poi divento un gatto schizzato.


Sirius's HOME  DIARIO 2008